Le ultime novità sui cambiamenti dei social

Che i Social Media abbiano avuto un forte impatto nella nostra società è un dato di fatto. In molti sostengono, infatti, che la loro influenza sia stata talmente rilevante da generare un cambiamento sociale.

Tra i nuovi media, il web è senza ombra di dubbio il medium che più di ogni altro ha generato negli utenti nuovi comportamenti, nuovi modi di pensare ed agire a livello individuale e collettivo. Il potenziale dei Social Media è elevato, soprattutto considerando le piattaforme di blogging, come per esempio Facebook, Twitter e altre in via di espansione, che ad oggi sono un elemento cardine della società.

Quali sono gli ultimi cambiamenti nei social network?

Nel ultimo periodo per quanto riguarda i social network ci sono stati parecchi cambiamenti, una delle piattaforme che si è data più da fare è sicuramente Facebook, infatti esso si appresta a integrare all’interno dei feed il famoso servizio di chat, per ora solo su Android. Quindi, dopo l’attivazione delle chiamate, su Whatsapp ci troveremo anche i conimages (1)tenuti di Facebook.

D’altro canto anche Twitter ha cercato di migliorarsi, infatti, ha da poco introdotto la possibilità di aggiungere del testo quando si effettua un ReTweet, cambiando un po’ il senso di questa azione: il Tweet originale compare ora come una citazione, con questa mossa mira ad aumentare l’interazione, è sempre una sfida per i social che sono in costante studio per riuscirci.

Per quanto riguarda Pinterest invece, grazie ai miglioramenti del feed dei contenuti in home, si è riuscita ad aumentare del 20% l’interazione tra i vari utenti. Dobbiamo dire grazie a Pinnability, algoritmo nato dall’insieme dei metodi di machine learning che si occupano di predire i contenuti che gli utenti sarebbero più propensi a pinnare. Prima di ciò i contenuti venivamo mostrati semplicemente in ordine cronologico e quindi magari un contenuto per noi interessante finiva in basso. Loggandoci oggi vedremo in alto i contenuti che secondo Pinterest sono più in linea con i nostri interessi.

Attualmente l’interazione nei vari social è legata dal rapporto tra hashtag e l’engagement degli utenti ad essi. Questi vanno comunque contestualizzati, infatti è curioso notare come su Twitter o su altri social sia necessario utilizzare 1-2 hashtag per aumentare l’interazione tra gli utenti ed evitare di entrare in spam, tranne per Instagram, dove si è calcolato che ne siano necessari almeno 11.

Google, invece, ha presentato un brevetto molto interessante per la piattaforma Google Plus per combattere la lotta allo spoiler; infatti se tre amici stanno guardando uno show televisivo, Google determina la percentuale di completamento della visione e quando la persona che lo ha visto tutto scrive un probabile spoiler, i suoi amici lo vedranno nascosto.

Nel ultimo periodo bisogna tenere in grande considerazione anche una nuova piattaforma tutta italiana che sta aumentando la propria popolarità di giorno in giorno e sta facendo concorrenza ad altri social emergenti come Periscope e Meerkat, si chiama Streamgo Social ideato dai proprietari di Tiscali, esso consente di fare la stessa cosa però su Facebook, sia con profili che con pagine. Questa è una bella cosa essendo completamente italiano, infatti dovremmo occuparci di più dei progetti del nostro paese dando spazio nei nostri siti alle loro novità.