seo pills google mobilegeddon

SEO Pills – Allarme Google: Mobilegeddon 2 o solo fuffa?

Google aveva già avvertito il suo pubblico qualche mese fa, e più precisamente a Marzo, con un post sul blog dei Google Webmaster, dicendo che in Maggio sarebbe arrivato questo momento: l’indicizzazione infatti, dicono loro, da Maggio ha subito un aggiornamento per quel che riguarda i risultati di ricerca mobile.
Essi infatti verranno resi ancora più dettagliati, per permettere in questo modo agli utenti di ottenere risultati ancora migliori nell’utilizzo del dispositivo mobile e nella navigazione web del motore di ricerca.

D’altra parte, ce lo si poteva aspettare conoscendo i dati sul traffico mobile degli ultimi tempi.

mobile internet trends

Come si può notare dal grafico il traffico dati e le ore spese su dispositivi mobile è sempre maggiore col passare degli anni, e molto probabilmente in breve tempo arriverà a surclassare la navigazione web via desktop.

Gli schieramenti nell’era del Mobilegeddon

A questo punto, una volta accesa la miccia da Google, la notizia inizia a diffondersi e gli schieramenti che si vanno a creare, ovviamente, sono tre:

  • – Quelli che già possiedono un sito web responsive e mobile friendly, e che quindi non si preoccupano.
  • – Quelli che si sentono coraggiosi e non si interessano alla questione, non aggiornando il proprio sito ritenendola una cosa inutile, poco importante e uno spreco di tempo/soldi.
  • – Gli indecisi che non hanno ancora reso mobile friendly il loro sito, ma che ci tengono alla questione e di conseguenza si preoccupano del fatto che il loro sito possa venire punito da un momento all’altro in termini di indicizzazioni.

Il consiglio

sito mobile friendly seo pills

Per concludere facciamo un appello alle ultime due tipologie di persone dell’elenco qui sopra, consigliandole di affrettarsi ad aggiornare il proprio sito web in ottica mobile. Le opportunità di questa conversione sono davvero tante, e Google stessa è la prima ad incentivare gli utenti a creare siti web ottimizzati in questo modo, fornendo strumenti gratuiti di analisi dei trend e di analisi stessa del sito.
Di questi, oggi vogliamo consigliarvene uno rilasciato da Google pochi giorni fa, che sarà in grado di fornire spunti utili su cui andare a lavorare:

Think With Goolge


 

Hai bisogno di ottimizzare il tuo sito per aggiornarlo e renderlo mobile friendly?
Lo facciamo noi per te, non esitare a contattarci!