La scusa per guardare MTV…

Chi, come noi, si occupa di marketing deve essere sempre attento alle nuove tendenze.

Dovendo anche fare un workshop sullo Youth Marketing a Settembre mi interesso di tutto ciò che è comunicazione e marketing verso questo target molto complesso e variegato.

E’ per questo che ho la mia personale scusa per guardare MTV Italia, quella che ritengo una fonte primaria di veicolo di tendenze verso i ragazzi quando guardano la TV (per web e dispositivi mobile è un altro discorso).

Dalle trasmissioni quali TRL passo a a guardare le case dei personaggi USA (artisti hip hop, giocatori di basket, cantanti etc.) con CRIBS . Anche Scrubs è un must forse per i più grandicelli.

Sono anche un gran appassionato di Stati Uniti e mi sono molto interessato a vedere Italo Americano con Fabio Volo, che ha efficacemente mostrato le diverse faccie di questa grande nazione.
E che dire di Pimp My Ride che piace tanto anche ai miei bimbi (tanto le parolacce sono in inglese) dove i partecipanti quando vedono la loro auto rifatta e taroccata esclamano tutti “OH MY GOD”. Forse non sanno dire altro…

Ieri sera mi sono trovato a vedere la prima trasmissione sulla Cina degna di tal nome. Una trasmissione non pubblicizzata in tarda serata che si chiama Shangai Living.
Senza presunzione e stereotipi (tipici delle trasmissioni formato famiglia delle altre reti) ha raccontato la storia di un lucidascarpe, di una prostituta e di un gruppo di nuovi ricchi in Shangai.

La sensazione che ho avuto è che in futuro si parlerà sempre meno della grande mela New York e sempre di più di queste nuove megalopoli che sembrano copiarla, ma che entro breve troveranno la loro strada surclassando le grandi città occidentali.

E così anche ieri mi sono “razionalmente” messo a posto i miei sensi di colpa per aver guardato MTV…

Andrea Berselli

PS. Mi sono trovato addirittura a rivalutare Ambra Angiolini (Sì, quella di NON E’ LA RAI) con Stasera Niente Mtv. Sul sito e su Youtube anche dei video dei bravissimi artisti che l’accompagnano