Facebook at Work: un nuovo social per la vita aziendale

 

Facebook è sempre in grado di trovare soluzioni innovative e sperimentali per mantenere fedeli i propri utenti e anche questa volta non delude: le prime voci risalgono ad inizio dell’anno, ma nelle ultime settimane si è ricominciato molto a parlare molto di questa iniziativa ormai prossima al rilascio su larga scala che ha come soggetto le realtà aziendali

Stiamo parlando di Facebook at Work.

Cos’è Facebook at Work?

La nuova pensata in casa Facebook va contro a quella che è di solito una brutta abitudine, cioè usare un social network in orario lavorativo.

Con questo nuovo strumento Facebook incentiva gli utenti a farlo, dando loro uno spazio online in cui operare e cooperare: Facebook at Work funziona infatti come una sorta di mini social network a misura di azienda, un social limitato a quello che è il numero di persone all’interno vostro piccolo/grande ambiente lavorativo.

facebook at work per aziende

Cosa cambia dal Facebook classico?

Il principio fondamentale di funzionamento è praticamente lo stesso, sono sempre presenti infatti profili personali e news feed. Il colore della piattaforma varia dal blu classico ad una tonalità più polite e professionale passando ad un bianco/grigio, un po’ come Facebook Business per chi sa cosa vuol dire gestire una pagina.

C’è inoltre la possibilità di creare eventi, gruppi, chat ed effettuare chiamate e videochiamate a seconda dei vari progetti lavorativi a cui si prende parte, per meglio organizzare l’ecosistema all’interno dell’azienda. L’ambiente online infatti non sarà dispersivo in quanto ospiterà esclusivamente notizie e aggiornamenti riguardanti la vita aziendale.

videochiamate e profilo facebook at work

Facebook at Work: sarà effettivamente utile?

Con questa trovata quelli di Facebook entrano in competizione con social network con focus più professionale come per esempio, uno a caso, LinkedIn. Ci sarà quindi da aspettarsi una risposta dal leader attuale del settore?

Intanto è opportuno precisare che questi due strumenti, pur essendo social network, non svolgono proprio la stessa mansione, ma alcuni punti in comune restano evidenti.
A livello di organizzazione del lavoro questo nuovo strumento potrà comunque portare grandi benefici alle aziende non in possesso di un gestionale interno, permettendo in questo modo di migliorare la cooperazione e le suddivisioni delle mansioni in maniera chiara ed efficace.
Vedremo se in futuro sarà effettivamente possibile creare relazioni attraverso questo social fra più realtà aziendali, dato che finora informazioni ufficiali a riguardo non sono state rilasciate.
Sicuramente questa opzione accrescerebbe in modo consistente il valore che questo strumento potrebbe apportare alle realtà aziendali.

Vi terremo aggiornati appena trapeleranno nuove informazioni!


 

Fateci sapere cosa ne pensate di questo nuovo strumento
sui nostri canali Facebook, Twitter e LinkedIn!