Vai al contenuto

Conversational Marketing: i Chatbot per aziende

Cos’è il Conversational Marketing e che valore apporta all’attività di un Brand

Quando si parla di Conversational Marketing ci si riferisce a un ramo del digital marketing pensato da un lato per andare incontro ai bisogni del consumatore, fornendo risposte immediate e creando conversazioni reali che lo aiutino a ottenere le informazioni che sta cercando, e dall’altro per aiutare le aziende a colmare il divario tra il mondo fisico e quello digitale creando relazioni personali su larga scala.

Il Conversational Marketing cerca di valutare le conversazioni durante la user experience, interagendo con gli utenti tramite interfacce audiovisive.

Questa tipologia di marketing è il modo migliore per iniziare conversazioni in tempo reale con acquirenti e clienti invece di costringere le persone a passare attraverso moduli di acquisizione dei lead e farli aspettare in alcuni casi per giorni prima di restituire una risposta.

Il marketing conversazionale utilizza la messaggistica mirata e i chatbot intelligenti per coinvolgere le persone quando sono all’interno del tuo sito web aziendale, rendendo più facile agli utenti impegnarsi con la tua azienda e istaurare con essa un rapporto duraturo, rispetto a un brand concorrente che non prevede questa strategia. Inoltre, aiuterà a convertire più rapidamente lead appropriati per il tuo mercato.

Strategie di Chatbot marketing: Chatbot per aziende

L’email marketing, l’assistenza clienti live e i programmi di fidelizzazione clienti sembrano condividere lo stesso campo d’azione del conversational marketing, ma questo detiene un’organizzazione personalizzata e si avvale di strumenti unici come i Chatbot e le strategie di chatbot marketing.

Il marketing conversazionale sfrutta i chatbot per aziende come piattaforma di messaggistica per conversare con i visitatori in tempo reale, consentendo un coinvolgimento più rapido ed efficiente.

Questi software sono al centro di qualsiasi strategia di marketing conversazionale di successo e sono progettati per emulare conversazioni umane reali.

Il bot farà domande diverse e seguirà un percorso di conversazione differente a seconda di come ogni singolo visitatore risponderà a ciascuna domanda (sulla base anche delle informazioni e dei modelli conversazionali installati al suo interno).

Questa logica consente al visitatore di selezionare il proprio percorso e consentirà all’azienda di segmentare i propri visitatori in base all’adattamento del flusso e all’interesse dimostrato in fase di conversazione con il chatbot.

Chatbot Marketing: vantaggi per l’azienda

I Chatbot sono degli ottimi strumenti da integrare all’interno di una Strategia di Web Marketing aziendale.

Se programmati correttamente possono, infatti, incrementare il livello di conoscenza dei prodotti e dei servizi nei visitatori che accedono alle tue pagine aziendali; permettono inoltre la gestione di clienti tramite servizi di assistenza continuativi 24 ore su 24.

Un’abile strategia di Chatbot marketing deve studiare e determinare quale sia l’esperienza utente principale che si vuole proporre e i flussi conversazionali da utilizzare per raggiungere l’obiettivo posto in fase strategica.

In questa fase è opportuno essere consapevoli dei limiti incorporati a questo strumento ad oggi: il Chatbot non sarà mai in grado di far fronte e rispondere a tutte le domande che gli verranno poste dai clienti/utenti, pertanto è buona norma iniziare a settarlo creando risposte alle domande più frequenti poste alla tua realtà aziendale e al tuo servizio di customer care.

In paesi come gli Stati Uniti, dove i ChatBot per aziende sono già largamente utilizzati, le imprese hanno visto aumentare il proprio fatturato e migliorare la reputazione dei propri brand agli occhi dei consumatori.

I ChatBot sono un’arma indiscussa del Social Media Marketing: secondo le previsioni sul 2022 (Fonte: Gartner), entro la fine dell’anno il 70% degli impiegati interagirà quotidianamente con piattaforme di conversazione, inoltre, è stato stimato che la dimensione del mercato dei Chatbot dovrebbe crescere arrivando a toccare i 9,4 miliardi di dollari di fatturato entro il 2024.

Conclusioni

La rivoluzione portata dal conversational marketing e dai chatbot viene incontro ad una delle esigenze tipiche degli utenti moderni: risparmiare tempo.

Il cliente vuole risposte immediate alle sue domande e non è disposto a perdere tempo in attese infinite prima di riuscire a parlare con un operatore, con il rischio (in certi casi) di modificare completamente l’opinione che ha sull’azienda nel caso di un mal riuscito contatto tra le parti.

Non vi sono dubbi che sia stato il customer care uno dei settori ad aver tratto maggior benefici dall’arrivo dei chatbot, infatti, molte aziende hanno abbracciato questi strumenti alternativi con l’obiettivo di emanciparsi dal sistema precedente (e per molte realtà ancora attivo e usato) di assistenza telefonica al cliente.

Inoltre i Chatbot sono ideali per essere impiegati nel fornire risposte ai clienti dell’azienda, specialmente se le domande poste sono di ordine generale su un dato prodotto, linea, servizio, o per ricevere informazioni sulla ditta stessa.

Ormai non soltanto le grandi aziende, ma chiunque utilizzi i canali digitali per sponsorizzare i propri prodotti e servizi, sfrutta e implementa ChatBot sul propri sito web e sui propri canali social.

Quello del customer care è un settore dove chi saprà innovare o sarà in grado di affidarsi a professionisti qualificati potrà emergere e fare la differenza, usufruendo dei vantaggi e degli automatismi tipici dei Chatbot per aziende e delle strategie di Chatbot marketing.

Ecco perché lasciarsi aiutare da una Web Agency o Agenzia di digital marketing esperta nel settore risulta essere un valore aggiunto per la propria strategia di marketing digitale e per la definizione di una strategia di chatbot marketing efficace per il business e per gli obiettivi fissati.

Vuoi approfondire questo argomento?

On Key

Related Posts

Privacy Preference Center