Aria di crisi per Facebook?

In questo periodo, dove la parola crisi è sulla bocca di tutti, persino un colosso come Facebook sta patendo un periodo di flessione. I dati dell’ultimo trimestre mostrano un calo degli incassi di un 12%, e questo nonostante il numero degli utenti sia aumentato fino a raggiungere oltre 900 milioni.

Questa diminuzione degli incassi potrebbe essere un grave problema per Facebook, soprattutto vista l’entrata in borsa prevista per il mese prossimo. Ma quale è stata la causa di questa flessione degli incassi?

In primo luogo direi che sia causata dalla pubblicità, o meglio dalla sua mancanza. Infatti sempre più utenti, quasi il 50%, accede a Facebook tramite mobile, su quale non è presente la pubblicità. Visto che gli utenti mobile aumentano sempre di più grazie alla diffusione degli smartphone, è facile fare due più due.

Altra causa sono sicuramente le spese fatte da FB nell’ultimo periodo, tra cui spicca l’acquisto di Instagram per la modica cifra di 1 miliardo di dollari.

Del resto Facebook sta cercando di modernizzarsi, implementando nuove funzionalità come la timeline, per rimanere sulla cresta dell’onda e stare al passo con Google, che in quanto a novità non ha rivali. Facebook teme Google e viceversa, ormai è una vera e propria guerra tra colossi per garantirsi il “dominio” del web.

Possibile che dopo il boom di questi anni, la gente si stia un po’ stancando di Facebook? E quando introdurranno la pubblicità anche sul mobile, come reagiranno gli utenti?

Federico Benassi